Festa Manna a Luogosanto


Festa Manna di Gaddura 

790° edizione

30 agosto – 15 settembre 

Riti solenni, processioni e grande festa a Luogosanto. Mostre, dibattiti e tour archeologici con l’Università di Cagliari

Se ti va di conosce la Gallura dell’entroterra e partecipare ad una delle feste più antiche di Sardegna, ti consiglio di fare un bel giro a Luogosanto la prima settimana di settembre.

Da quasi otto secoli, infatti, qui si celebra la Festa Manna di Gaddura, il 7, l’8 e il 9 settembre, tre giornate dove assistere a riti senza tempo e divertirsi in serata grazie ai concerti (Giusy Ferreri Live l’8 settembre) e alle tante iniziative in programma.

Gli appuntamenti religiosi

La vera e propria “Festa Manna” ricorre l’8 settembre, giorno dedicato a Maria Bambina, patrona della parrocchia di Luogosanto, e prevede una grande messa cantata dai gruppi polifonici e dai cori tradizionali “a tàsgia” di Aggius, e una solenne processione popolare con la partecipazione di confraternite religiose, cavalieri in costume, gruppi folk, banda musicale e autorità civili e religiose. Il giorno della vigilia “Lu ‘èsparu” si svolge la “Fèsta di li Bandéri”, con tutte le bandiere delle chiese urbane e campestri (circa 30) e il tradizionale “caracólu” attorno alla basilica, e, al tramonto, il suggestivo Rito del Fuoco che si svolge in processione tra la basilica e l’antica chiesa di San Quirico. Il 9 si prosegue e conclude con la Fèsta di Santu Gjasèppa. Le tre serate saranno allietate da concerti musicali, balli tradizionali in costume, spettacoli di cabaret e animazione per i bambini.

Scarica il

Calendario dettagliato Festa Manna 2018

Le novità di quest’anno

Il calendario delle iniziative quest’anno si fa più ricco e, accanto agli appuntamenti religiosi, sono state organizzate molte iniziative culturali, sportive e ricreative per far conoscere meglio questo bellissimo paese incastonato nel granito.

In particolare dal 3 all’8 settembre è possibile partecipare a tour archeologici, seguire dibattiti e presentazioni.

Gli eventi culturali da non perdere:

  • Mostra fotografica di Nanni Angeli“La ’janna a lianti” (inaugurazione 1 settembre e visitabile fino al 15). Il fotografo Nanni Angeli indaga e mostra lo stazzo, cellula socio-economica tradizionale della comunità rurale gallurese, che costituisce ancora oggi un imprescindibile elemento di originalità e interesse nel paesaggio naturale e umano della Gallura. Una selezione di immagini a colori e in bianco e nero sintetizza, la situazione ambientale, paesaggistica, strutturale e umana della realtà osservata. Durante la ricerca, nella fase di ripresa fotografica, sono stati visitati oltre duecento stazzi distribuiti su tutto il territorio gallurese. Le fotografie sono apparse su National Geographic.
  • 2 settembre Fèsta di li stéddi con attività tutte dedicate ai bambini. “Baldu 30 piedi junior”, alla scoperta della storia del Palazzo di Baldu e le “Mini olimpiadi di Maria Bambina”.
  • Dal 3 al 6 settembreArcheoTour con l’Università di Cagliari.Gli archeologi, storici dell’arte e studenti dell’Università di Cagliari offriranno ben cinque tour alla scoperta dei monumenti e della storia di Luogosanto. Brevi escursioni mattutine con visita guidata: alla Basilica Santuario, al Castello di Balajana, al Palazzo di Balduin bicicletta, e alla Capanna delle Riunioni di Monti Casteddu, dove si terrà un interessante dibattito sulla gestione dei siti archeologici.
  • 5 settembre ore 21.30 “La fisarmonica verde”, spettacolo teatrale di e con Andrea Satta, regia di Ulderico Pesce e musiche dei Têtes de Bois, presso l’Auditorium Comunale “Pétru Alluttu”. Lo spettacolo, prodotto da Sardegna Teatro con il Centro Mediterraneo per le arti, racconta la Seconda Guerra Mondiale attraverso la storia di Gavino Esse, di origine sarda, internato in un campo di concentramento in Germania.
  • 4 settembre“800 anni tra graniti, capre, stelle e preghiere”, escursione notturna dalla Basilica all’Eremo dei Santi Nicola e Trano, in occasione degli 800 anni dalla sua fondazione, come attesta il documento del 1519 che sarà letto e commentato sotto le stelle dell’eremo.

Tutte le iniziative sono gratuite per aggiornamenti guarda la pagina FB dell’ufficio Turistico di Luogosanto.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *