Castello di Baldu Luogosanto

Qualche giorno fa sono stata qui per scattare queste foto ed ero sola in apparenza, appena mi sono avvicinata alle mura del castello e ho guardato verso il cielo, una moltitudine di uccellini invisibili, protetti dagli alberi, ha iniziato a cinguettare.

L’atmosfera irreale mi ha fatto sentire parte di una voliera senza confini e d’incanto il rudere del castello è apparso abitato.

Si raggiunge con una strada asfaltata e indicata sulla destra, un km prima di arrivare a Luogosanto da Arzachena (SP 14).

Castello di BalduIl sito è composto dal palazzo, a pianta quadrata quasi appoggiato ad alcune grandi rocce di granito e dalla chiesetta di Santo Stefano. Immerso nella natura può diventare meta di una piacevole escursione.

Solitamente anche in Gallura si parla di Sardegna nuragica (1.800-238 a.C.) e se ne descrivono i meravigliosi siti archeologici sparsi praticamente su tutto il territorio, mentre il periodo medioevale, durante il quale la Sardegna era divisa in quattro giudicati, è meno valorizzato e studiato.

Per fortuna il sito del castello è stato oggetto recentemente di nuovi scavi, grazie ai quali sono stati scoperti ulteriori ambienti, circa una ventina, posti attorno ad un cortile pentagonale.

Il Comune di Luogosanto insieme all’associazione Inside Gallura lo ha eletto a simbolo di un appuntamento annuale dedicato al periodo medioevale. Qui alcuni momenti della giornata nel 2012.

festa mediovale gallura festa mediovale luogosantoluogosanto medioevale

 

Itinerario

La strada che porta al castello merita di esser fatta a piedi sono circa 5 km fra andata e ritorno, diventa una bella escursione se con un picnic o un libro ti concedi una siesta vicino alla chiesetta di Santo Stefano prima di rincasare.

Tutta la strada provinciale 14 (Arzachena – Luogosanto) in realtà è un bellissimo itinerario culturale e naturalistico, ne parlerò a breve; ti basti sapere che sul percorso si incontrano il Nuraghe La Prisgiona, la Tomba dei Giganti Coddu Vecchiu, il Castello di Balaiana e l’Eremo di San Trano.

Curiosità

Fermati all’inizio della strada per il castello a guardare la Madonna dei bambini e scopri perché si chiama così!

Per approfondire: Inside Gallura – Castello di Baldu

Santo Stefano madonna dei bambini palazzo di Baldu

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *